Crea sito

Il Whitney Museum di New York di Renzo Piano

whitney-museum-new-york

Prospetto del WhitneyMuseum

Prospetto del Whitney Museum

Prospetto laterale del Whitney Museum

Prospetto laterale del Whitney Museum

 

L’obiettivo di Renzo Piano era creare un edificio in grado di spiazzare l’osservatore, come del resto fa di solito un’opera d’arte. L’aspetto esterno del Whitney Museum è austero, industriale; ma, visto dalle differenti angolazioni, il museo rievoca scenari differenti: una vecchia nave mercantile, una vecchia fabbrica. Inoltre, Renzo Piano ha deciso di utilizzare come ingresso principale una vecchia ferrovia preesistente integrata con un parco, creando così uno spazio di entrata libero e aerato.

L’interno del  è spiazzante perché estremamente diverso dall’esterno: non più geometrie taglienti ma omogeneità e luce. Le pareti sono bianche e spesso mobili, il pavimento è interamente in legno riciclato e l’illuminazione artificiale vanta un sistema LED estremamente all’avanguardia.

La presenza delle vetrate trasforma la parte dell’edificio che dà sulla High Line in una vera e propria protesi del parco sopraelevato e, ulteriore innovazione, per la prima volta un museo è stato dotato di un teatro interno.

Il Whitney Museum, specializzato in arte moderna e contemporanea americana, è stato inaugurato il 23 aprile 2015. Per saperne di più sui costi e il progetto leggi l’articolo: http://bit.ly/1dPCBg8

Google Analytics
Translate »