Crea sito

Il rinnovo del Museo Egizio di Torino. Ambizioni e punti cruciali

Prospetto del nuovo Museo Egizio di Torino, che si dispiega su 4 pianiRiapre il museo di Torino con una nuova ambizione: diventare il secondo museo al mondo. Il nuovo museo Egizio di Torino, disposto su 4 piani, vuole essere in dialogo con la comunità scientifica e il pubblico; vuole essere un museo dinamico, disposto a modificarsi e a cambiare.

I punti cruciali su cui si è concentrato il progetto del nuovo museo sono:

  • La Metastoria: il museo, che ha oltre 200 anni, racconta sé stesso attraverso la storia degli uomini e delle donne che lo hanno realizzato
  • La Prosopografia: storia delle persone che hanno simboleggiato le epoche dell’antico Egitto i cui fanno parte i reperti
  • L’Archeologia: raccontata attraverso le foto e i filmati storici atti ad aiutarci a immedesimarci nella situazione della scoperta dei reperti
  • Le Connessioni: è in atto al museo Egizio di Torino una connessione dei reperti con altri reperti che si trovano in altre collezioni europee; aiutando a creare non solo collaborazione tra questi musei, ma anche una storia unitaria tra i reperti stessi e chi li ha creati/utilizzati.
  • L’uso di testi di sala in inglese, italiano e arabo. L’italiano per sottolineare il luogo di appartenenza del museo, l’inglese perché tutti possano fruire del testo e l’arabo per ricordare il profondo legame con l’Egitto, terra di provenienza dei reperti stessi.

Guarda il video de La Stampa contentente l’intervista a Christian Greco, direttore del Museo Egizio di Torino al sito: http://bit.ly/1I5WiLI

Google Analytics
Translate »