Crea sito

3D ARCHEOLAB. Un’esperienza tattile al Museo Archeologico di Perugia

3d-archeolab-come-funziona

Con un software open source e una stampante 3D, i reperti del Museo Archeologico di Perugia vengono riprodotti e utilizzati per l’allestimento di percorsi tattili accessibili a ciechi ed ipovedenti. Il progetto 3D Archeolab  è di Giulio Bigliardi e Sofia Menconero e ha vinto il premio “Incredibol! – L’innovazione creativa di Bologna”, concorso promosso dal Comune di Bologna, con il sostegno della Regione Emilia-Romagna.

Ci serviamo delle tecnologie open source, e a basso costo e delle abilità dei makers, che abbiamo conosciuto all’interno dei FabLab, per dare la possibilità di godere di una visita al museo proprio a tutti”, spiega Giulio.

I modelli tridimensionali creati da 3D Archeolab  vengono, inloltre, inseriti in una banca dati fruibile online attraverso un normale browser. Questo database potrà, negli anni, arricchirsi di nuovi prototipi digitali realizzati da altri musei, creando un luogo unico in cui far convergere reperti, opere o sculture provenienti da, potenzialmente, qualsiasi altra collezione.

Leggi l’articolo: http://bit.ly/1zKq0Cl o visita il sito di 3D Archeolab: http://www.3d-archeolab.it/

Comments
  1. KimWilleys
Google Analytics
Translate »